Navigation Menu+

Come si svolge un trattamento shiatsu

Pubblicato il Nov 30, 2016 da in Benessere |

Massaggio Shiatsu

Shiatsu: significato e origini

Lo Shiatsu è una tecnica di trattamento manuale nata in Giappone nel XX secolo, tra la prima e la seconda guerra mondiale, che non prevede sfregamenti o forti manipolazioni, che invece sono prerogative del massaggio occidentale.

È necessario differenziare il trattamento dal massaggio, in quanto quest’ultimo attiene più alla sfera estetica o fisioterapica, mentre Il trattamento shiatsu, è un qualcosa che agisce su diversi livelli del nostro corpo: da quello spirituale a quello fisico.

Bisogna valutare il percorso di studi e gli anni di esperienza dell’operatore prima di sottoporsi a un trattamento shiatsu, e se ne cercate uno a Torino potete guardare il sito dell’operatrice Caterina D’Angelo che lo pratica dal 2006.

Trattamento shiatsu: lo svolgimento

Un trattamento shiatsu avviene sempre in un ambiente calmo, tranquillo, in cui ci si stende su di un materasso poggiato direttamente sul pavimento, seguendo i canoni culturali giapponesi. L’abbigliamento deve essere particolarmente comodo, dunque si prediligono vestiti leggeri di stoffe semplici quali il lino, il cotone, la lana, la seta. Non solo l’ambiente è calmo è tranquillo ma anche tutto l’iter si contraddistingue per la serenità: il trattamento è caratterizzato da un silenzioso lavoro di mani da parte dell’operatore. Durante il trattamento vengono coinvolte tutte le parti del nostro corpo: dalla testa alle gambe, passando dunque per braccia, addome, fianchi e così via. Inoltre, è importante soffermarsi sui punti energetici più importanti attraverso delle lievi pressioni il cui scopo è quello di far recuperare forza e vitalità al ricevente.
La durata è di 60 minuti circa.

Mani e gomiti: i principali strumenti di un trattamento shiatsu

Un operatore shiatsu ha bisogno esclusivamente delle sue mani e dei suoi gomiti, talvolta però vengono utilizzate anche le ginocchia. Il pollice è fondamentale nel regolare e trasmettere le giuste pressioni, adattandole ovviamente all’età e alle condizioni fisiche di chi riceve il trattamento.

Un trattamento per tutti?

Il trattamento shiatsu non ha limitazioni d’età, infatti chiunque può sottoporvisi: bambini, anziani, donne in gravidanza, ovvero chiunque sia alla ricerca di un equilibrio psicofisico ideale. Grazie alle mani esperte dell’operatore, e dunque alle sue pressioni, tutte le tensioni vengono alleviate e migliorate. Lo shiatsu è perfetto sia per i dolori fisici, come quelli alle articolazioni, ma anche per le ansie che scaturiscono dallo stress della vita di tutti i giorni. Infatti, risulta ideale proprio nei periodi in cui ci sentiamo sopraffatti da preoccupazioni e stress di vario tipo poiché ci permette di superare gli affaticamenti infondendoci serenità e calma.

Tanti pro e nessun contro: perché lo shiatsu fa bene

Il trattamento shiatsu ha svariati benefici, poiché permette di prevenire eventuali patologie o disturbi ma anche di curarli in maniera naturale e “autonoma”. Quest’ultimo termine non è da fraintendere, si riferisce infatti alla capacità di contrastare patologie con un trattamento in cui noi stessi siamo protagonisti, in cui le parti del nostro corpo vengono risvegliate per infonderci nuova linfa vitale. Lo shiatsu, infatti, migliora le nostre risorse vitali, migliorando, di conseguenza, anche la nostra qualità della vita. Infine, il fatto che è potenzialmente destinato a tutti lo rende un’inestimabile risorsa mirata a valorizzare e migliorare la nostra vita.”